“L’esibizionismo e la sessualità ambigua del Narcisista”

Questo è un argomento spinoso.

Voglio sottolineare, ancor prima di iniziare, che per mia personale opinione ognuno è libero di esprimere la propria sessualità come meglio crede e, di certo, né mi interessa né è mio compito giudicare questo lato umano nel prossimo.

Non è di questo che si tratta.

Quello su cui vorrei concentrarmi in questo articolo è un aspetto che trova d’accordo molte persone che hanno vissuto esperienze di abuso narcisistico, ovvero la mancanza totale di affettività e genuinità tipica del Narcisista anche nella sfera sessuale.

Quando si tratta di una personalità narcisistica, la modalità di gestione della sfera sessuale si basa su:

Nascondere ed Esibire.

Sembrano due verbi che si annullano a vicenda, perché come si fa a nascondere qualcosa ma allo stesso tempo ad esibirla?

Con i narcisisti tutto è possibile.

Nello specifico si tratta di:

Nascondere alla partner – per ferirla- ed Esibire agli altri (conosciuti e non)- per ottenere rifornimento narcisistico-.

Questo è il punto centrale che ho notato essere presente in molte storie tossiche.

Solitamente, per quanto sia difficile aprirsi con l’altro circa un argomento così delicato, in una relazione sana ci si scambia informazioni sulle proprie fantasie erotiche. Il partner può accogliere queste fantasie (e questa è cosa buona) oppure non farlo e con molta tranquillità, in questo caso, si può cambiare partner fino a trovare la persona giusta.

Il Narcisista nasconde (e si nasconde) quindi fare con lui un ragionamento del genere è impossibile.

L’importanza di mantenere una facciata, di mostrare un’idea di se stesso al pubblico e di essere tutt’altro nel privato è una sua caratteristica imprescindibile.

Da qui ne consegue una forma di ambiguità: spesso si parla di omosessualità latente, travestitismo, sadomasochismo, voyeurismo.

Nemmeno lui sa chi è e cosa vuole. L’importante è fingere, mentire, depistare, manipolare e provocare.

Il sesso non è un modo per creare un legame con la partner, anzi è uno strumento di manipolazione vero e proprio . Maniaco del controllo come solo lui sa essere, il Narcisista riesce a gestire anche la frequenza dei rapporti e, a dirla tutta, decide anche della loro esistenza o meno all’interno della relazione.

Spesso vanno via via a scomparire, lasciando un enorme senso di umiliazione nella partner ufficiale, che si sente svalutata e rifiutata.

Le persone sono oggetti che lo devono ammirare, spesso attraverso una seconda vita segreta dove non esiste nessun filtro morale, nessun confine, una realtà parallela dove tutto è concesso, a patto che non lo venga a sapere la risorsa primaria.

A guardare più da vicino sembrano più perversioni che vere e proprie inclinazioni sessuali.

Proprio perché nascoste da una parte ma allo stesso tempo esibite dall’altra.

Il Narcisista esibisce.

Ha bisogno di approvazione, in qualsiasi forma questa necessità si presenti.

Ha bisogno di tirare fuori in qualche modo questo aspetto tenuto segreto alla partner, in maniera brutale a volte, con il solo scopo di ottenere una risposta dall’osservatore, che sia questa positiva o negativa, non importa, sempre rifornimento narcisistico è.

Anche se gli altri soffrono a causa delle sue azioni questo non lo ferma. Lo sprona a fare sempre di peggio.

Per una partner che non sa assolutamente nulla di queste perversioni abilmente nascoste, quando queste si palesano (perché prima o poi accade) , la confusione in lei è fortemente presente, in quanto la bussola dei valori viene completamente ribaltata (rispetto all’idea illusoria che aveva prima del Narcisista).

Diventa tutto possibile e pure il suo contrario.

Non si sa più chi si ha di fronte. E, di conseguenza, significa che non lo si ha mai saputo.

È una violenza psicologica enorme da sopportare. Una delle tante, mi viene da dire.

E per quanto sia crudele e sadico giocare così con i sentimenti delle persone, anche questo è un aspetto che bisogna accettare essere parte del Narcisista.

Individuarlo e accettare che non lo si può cambiare.

Per poi avere il coraggio, la dignità e l’amor proprio di allontanarsi per sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...