“Quando il Narcisista torna: il Ripescaggio”

Una delle tecniche di manipolazione più ipocrita e crudele che il Narcisista possa mettere in atto è quella del ripescaggio o, in inglese, Hoovering (da Hoover, aspirapolvere). Perché il Narcisista ingurgita tutto quello che gli capita a tiro, proprio come il nostro Folletto ultimo modello.

Esistono, in linea generale, due tipi di ripescaggio, quello fatto dopo uno scarto – ma dove il Narcisista non è riuscito ad agganciare una nuova preda – e quello dove invece il Narcisista ha già la sostituta in pole position ma ha iniziato con lei la fase di svalutazione.

Attenzione, non tutti i Narcisisti tornano, soprattutto quelli che sanno che da voi non possono più ottenere nulla (che sarebbe per voi la situazione ideale).

Nel caso in cui, però, il Narcisista sa che una sua sola parola di redenzione vi farà riavvicinare a lui, o, altrimenti, che tornando a farvi sentire la sua presenza riuscirà a scatenarvi una qualsiasi reazione (rabbia, stupore, rancore e così via) sarà per lui un momento di rifornimento narcisistico che lo nutrirà e che lo farà sentire onnipotente e vincitore.

Quindi:  il Narcisista torna se può confermare a se stesso di avere ancora potere su di voi (solo per egoismo),oppure se vuole tornare ad avere una relazione con voi per finire il suo lavoro: essere ancora più crudele di quanto non lo sia già stato e distruggervi ancora di più nel profondo.

Vediamo i due ripescaggi nel dettaglio:

1.Dopo lo scarto, senza sostituta

Il Narcisista vi ha scartate ma non è riuscito nel frattempo ad agganciare definitivamente un’altra preda. Di solito dopo un periodo di 3 giorni oppure di 3 settimane, ecco che si ripresenta. È pentito e chiede scusa con la faccia da cane bastonato. Insiste nel riavervi (la solitudine non fa per lui – anche se ha sempre le mani impastate altrove-) e promette di essere cambiato e di aver “capito tutto”: ha sbagliato con voi e il non avervi sentito per qualche giorno lo ha convinto del fatto che voi siete l’unica, la sola ed insostituibile.

Inizia un nuovo bombardamento d’amore, con la variante della finta epifania. Si è risvegliato, ha capito tutto,è pronto a redimersi e non vuole assolutamente buttare via gli anni o i mesi passati con voi perché ha capito che si tratta di un amore troppo grande per finire.

Il tutto, mi dispiace, è una enorme bugia.

Perché nel frattempo cercherà di agganciare l’altra preda, o un’altra ancora, e lo scarto si ripresenterà ancora più doloroso di prima perché ancora più inaspettato.

 

2.Ha una nuova fiamma ma con lei è in fase di svalutazione 

Magari non lo sentite per mesi, o anni. Era sparito nel più doloroso dei silenzi. Ha una nuova preda accanto e non ha esitato a sbandierarlo ai quattro venti.

Quando inizia la fase di svalutazione- inesorabile- con questa nuova risorsa, all’improvviso tornerà all’attacco con un messaggio. E non importa se lo avete bloccato dappertutto. Proverà a ricontattarvi con un nuovo numero, un nuovo indirizzo mail o un nuovo profilo Facebook. Questo può avvenire solo se il Narcisista sa che può ancora ottenere qualcosa da voi. E, credetemi, lo sa sempre. Che sia una reazione di rabbia o di stupore, a lui non importa. È ricevere un’attenzione che lo fa sentire “vivo”. Perché sa bene che se risponderete, la porta in qualche modo è ancora aperta.

Questo secondo tipo di ripescaggio, spesso mette in luce la natura pericolosa del Narcisista in questione. Perché lui non si limiterà a mandare un messaggio, ne manderà venti, trenta, in tutti gli orari del giorno e della notte e con tutti i mezzi a disposizione che ha.

Sta cercando di creare una distanza emotiva dalla sua nuova preda e sa che può farlo solo se qualcun’altro va a riempire quello spazio vuoto.

Esce fuori la loro natura da stalker.

Sono loro i primi dipendenti. Dall’attenzione degli altri. Senza questo carburante, ricordate bene, loro non esistono.

Se la situazione dovesse diventare insostenibile, vi ricordo che potete sempre denunciarli.

Per ascoltare l’articolo, clicca sul video 🙂

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...